i Camillas | Festa e Sangue tour | 22.12
ottobre 24, 2018
I vini d’Italia all’Ippodromo
ottobre 31, 2018
IMG_20180721_143047

Ciao sono Tiago. Ciao Milano distratta.

Siamo nella settimana di Ognissanti e del “ponte” (volendo). Il 2 è il giorno della Commemorazione dei Defunti. Curiosità, se noi siamo abbastanza tradizionali con le visite ai cimiteri, nei paesi dell’America Centrale è consuetudine, oltre a visitare i cimiteri, addobbare le tombe con fiori, oltre che depositare sulle stesse giocattoli (nel caso in cui il defunto sia un bambino) o alcolici. Anche dopo la morte l’alcool resta importante.

Cominciamo quindi con il vedere “que pasa” nella “umida” settimana che va dal 31 ottobre al 6 novembre.

Di feste per Halloween ce ne sono parecchie, io segnalo brevemente 4 possibilità, 2 danzanti 2 no.

La Noche de los Muertos al Goganga.

The Beasts – Halloween Ritual by the DOSE (secret location ad ora).

Voglia di cinema dell’orrore? All’Anteo il regista Alberto Bogo alla sua seconda opera presenta “Terror Take Away“, un horror politico “alla George Romero” ricco di effetti splatter vecchia scuola, violenza, humor grottesco e belle ragazze (La Troma style insomma). Regista “cast and crew“, presentata e moderata da Non Aprite Questo Blog, sicuramente meglio prenotare.

Infine l’appuntamento piu’ particolare, organizzato da Il Circolo del Gotico e Cineteca di Milano, ore 20.30, Passeggiata notturna a lume di candela + Spazio Oberdan + film, Jennifer Radulović, storica, saggista e divulgatrice, racconterà vita e opere di Edgar Allan Poe “in un viaggio attraverso la storia e la letteratura del XIX secolo, con un approfondimento scientifico sul fenomeno della catalessi e sugli affascinanti episodi legati al Mesmerismo”. Si inizia con una “Passeggiata notturna a lume di candela“, nel parco di Porta Venezia e si prosegue presso lo Spazio Oberdan dove i partecipanti potranno assistere alla carrellata di immagini e documenti dell’epoca. Prenotazione obbligatoria, 15 euro.

E intanto comincia Novembre.

L’1 lo spettacolo Lovecraft – La Realtà e L’Orrore, il bravo Davide Verazzani porta in scena due dei racconti più spaventosi e attuali di Lovecraft, maestro della letteratura horror e fantastica. Start h.21,30, come sempre gratuito, ma consigliata la prenotazione. Al GhePensiMi.

Sempre l’1 comincia il festival JAZZMI (fino al 13 novembre). Oltre 210 eventi e più di 500 artisti raccontati nel programma di quest’anno. Più di 70 eventi gratuiti. Cercateli nel programma. Grandi nomi e nuovi talenti del Jazz da tutto il mondo. Io consiglio, non gratuito, 13 euro, Istanbul Sessions + Dj Gruff venerdì 2 novembre al Base Milano. “Un viaggio musicale che parte dal Mediterraneo per arrivare in ogni angolo del mondo. Il quartetto di Ilhan Ersahin Istanbul Sessions raccoglie musicisti di grande versatilità attorno al sax del leader, residente a New York ma chiaramente marchiato dalle proprie origini turche, che riemergono nella sua visione musicale”. Insieme a loro il principino dell’hiphop d’autore Dj Gruff. Sempre venerdì, in attesa si capisca che succederà a Il CineminoFesta del Fusto, vino e birra a 3€ dalle 20.00.

Ed eccoci a sabato. Il primo sabato di Novembre. Al GhePensiMi  “è di nuovo Sabato”  Laboratorio comico con uno spettacolo ad hoc. //La Leggenda Del Santo Bevitore//. “Nella Parigi degli anni ‘30 una storia di umanità vera, sorprendente, intensa, dedicata “a tutti noi, a tutti noi bevitori”” alle 19.30, sempre meglio prenotare che è free. Per ballare, invece, Closer # 30 /// Nur Jaber + Lunatik al Masada. Se, invece, volete un live alla Santeria Social Club arrivano i Nu Guinea, ma mi pare di capire sia già sold out.  Sound partenopeo degli anni ’70 di stampo jazz-funk si mischia ai ritmi disco & afro e alle drum machine. Questo dice l’evento. Indie-Zone dice “ Nu GUinea alla Santeria Social Club. Napoli-tronica. Quella di 30 anni dopo. Bho”. Domenica sempre in Santeria Social Club dalle 20.30 tale Luca Ravenna fa il suo spettacolo di Stand Up Comedy. Non lo conosco.

Lunedì si saluta il ponte con il live di Setti al GATTÒ|MUSICA & CUCINA dalle 19.00. Leggiamo dall’evento su Facebook “ci presenta il suo dolcissimo e ispiratissimo secondo albumArto“, capace di ricordare I Cani, i Brace, i Caso e i Dente più ispirati”. Sarà vero? Coi postumi l’ardua sentenza. E infine, squillino le trombe, per una volta segnaliamo qualcosa di martedì.

GIGANTIC presenta la quarta edizione della Night Of The Fanzines, l’appuntamento annuale con le pubblicazioni indipendenti low-cost. Giunto alla quarta edizione, l’evento quest’anno sarà ospite degli spazi gestiti dal collettivo IAM all’interno dell’Anfiteatro Martesana, per presentare una selezione di fanzine autoprodotte da artisti, fotografi, grafici e talenti. La Fanzine? …“Prima di internet e dei social network, gruppi di persone con un interesse in comune si scambiavano notizie ed esprimevano la loro passione attraverso la pubblicazione di piccole riviste fatte in casa, fotocopiate o ciclostilate: le fanzine (contrazione di “fan magazine”, ovvero magazine realizzato da un fan club). Questa funzione è ormai superata ma le pubblicazioni autoprodotte sono ancora uno strumento di espressione di fotografi, grafici ed altri artisti, grazie alle quali hanno un supporto fisico su cui esporre i loro lavori. Nell’era digitale, GIGANTIC vuole incentivare la creazione di queste “piccole opere su carta” e promuovere un ritorno alle loro caratteristiche originarie: pagine fotocopiate, rilegatura a punti metallici, formati standard (A4 e A5)”

Il locale che segnalo è la Labrutepoque. Gli appuntamenti sono sporadici, non c’è ancora continuità, ma ce n’è di piu’ rispetto all’anno scorso in cui facevano alcuni concerti il giovedì e poco più. Il posto è molto particolare e intimo, nascosto in una via privata in zona Città Studi, la mia zona. Tenetelo d’occhio.

La canzone di oggi la dedichiamo invece al Brasile che è in un momento particolare. “Sul muro di un locale di Madrid c’è un cartello che dice: E’ proibito il canto Flamenco. Sul muro dell’aeroporto di Rio de Janeiro c’è un cartello che dice: È proibito giocare con i carrelli portavaligie. Il che vuol dire che c’è ancora gente che canta e c’è ancora gente che gioca.“ – Eduardo Galeano.

Buona settimana e soprattutto buena onda.

Se volete seguire 300Gr potete trovarci qui: https://www.facebook.com/groups/300Gr/?ref=bookmarks
Troverete tutti i link giorno per giorno su 300Gr. 300Gr è il peso del cuore, 330 per gli uomini e 270 per le donne. 300 grammi è soprattutto un posto in cui segnaliamo quanto succede, secondo noi, di interessante a Milano. 300Gr è un gruppo inclusivo, non una fan page. Se volete entrarci fate richiesta.